Anello Vesuvio in Bronzo e Argento 925 Large

180,00 iva inclusa

TU TIENE ‘MMANO ‘A TTE’ ‘STA VITA MIA (poesia antica napoletana dedicata al Vesuvio). Questi versi, insieme alla raffigurazione del Vesuvio compongono la parte principale dell’anello mentre ai lati troviamo la scritta Naples ed il suo prefisso 081. Un’ottimo modo per indossare al napoletanità.

Il popolo partenopeo ha sempre avuto un legame forte  con la terra e sopratutto con il Vesuvio , elemento fondamentale nella vita della popolazione napoletana la quale nutre,  un profondo sentimento di rispetto per il vulcano che in qualsiasi momento potrebbe decidere, nel bene e nel male, le sorti di un’intera città.

Goethe, durante i suoi tanti viaggi, arrivò a Napoli nel Febbraio del 1787 dopo aver visitato gran parte della nostra penisola, e tra le tante descrizioni fatte nel suo diario commento’: ” …..i napoletani sono italiani per caso, essi sono abituati a cogliere il Carpediem , forse condizionati dalla presenza attiva del Vesuvio che potrebbe esplodere .

Anello realizzato in bronzo con rivestimento interno in argento 925.

Provvederemo a spedire gli articoli entro 15 giorni dopo aver mandato la mail di conferma.

Svuota
Aggiungi alla lista dei desideri Product Added!
COD: DNA-VES-004 Categorie: , , , Tag: , , ,

Descrizione

Anello “bronzo-argento” raffigurante il anello Vesuvio.

Gioiello realizzato a mano da abili artigiani orafi napoletani. Anello vesuvio bronzo Vulcano Napoli  

Metalli usati sono bronzo argento oro .

Il sentiero natura n. 5 “Il Gran Cono” parte dal Piazzale posto a quota 1000 m s.l.m. nel comune di Ercolano al termine della Strada Provinciale Ercolano-Vesuvio. Al momento il Piazzale ospita un’area parcheggio per coloro che giungono motorizzati.

Prima di intraprendere la salita si può visitare uno degli Infopoint del Parco Nazionale del Vesuvio dove si possono ricevere informazioni utili sull’area protetta ed acquistare la carta dei sentieri.

Dal Piazzale si può già godere di una splendida veduta del versante settentrionale del Monte Somma con i Cognoli di Sant’Anastasia e la Punta Nasone, la cima dell’antico vulcano alta a 1.132 metri, opposta ai Cognoli di Ottaviano e di Levante, mentre alzando lo sguardo verso l’alto, si può trattenere il fiato osservando dal basso quella che sarà l’ascesa al bordo inferiore dello Sterminator Vesevo. Avanzamento più o meno accentuato e aperto del mare entro la terraferma, con profondità varia ma con prevalenza di fondali bassi o medî: il g. di Napoli, di Genova; […] oceanica calda che, uscendo dal Golfo del Messico, lambisce dapprima le coste dell’America Settentr. per raggiungere poi, spinta dai venti di sud-ovest, le coste dell’Europabra