Bracciale “Menotte” in argento 925

170,00 iva inclusa

Bracciale in argento 925 con chiusura staffa a perno.

Provvederemo a spedire gli articoli entro 10 giorni dopo aver mandato la mail di conferma.

Misure Polso

Misura

Bracciale

15/15,5 cm (consigliata per donna) XS 17 cm
16/16.5 cm (donna) S 18 cm
17/17,5 cm (uomo-donna) S/M 19 cm
18/18,5 cm (consigliata per uomo) M 20 cm
19/19,5 cm (uomo) L 21 cm

Descrizione

Nato originariamente come simbolo di potere sia politico che religioso, la sua origine risale all’età del bronzo; un semplice cerchio liscio in legno, fibre vegetali intrecciate con strisce di pelle o in bronzo, sostituito poi dal ferro nell’omonima era.

Micenei crearono bracciali d’oro a spirale o a nastro, incisi di forme geometriche  dai magici significati

Gli Egizi e i Babilonesi indossavano, anche alle caviglie, spessi cerchi decorati con immagini mitologiche, incisi con smalti e incastonati di scarabei in turchese.

Greci prediligevano invece i modelli detti “a rosario”; su cordoncini o fili d’oro infilavano perle, pietre, coralli.

Gli Etruschi, grandi orafi, mettevano i braccialetti all’omero sinistro; inventarono modelli splendidi, composti di scaglie incernierate l’una all’altra e impreziositi di avorio, ambra, vetro e corallo.

Celebre è il loro cosiddetto bracciale “chimera”, rigido,  aperto e terminante con due teste affrontate: due di leone, o una di leone e l’altra di capra.

soldati Romani si distinguevano per l’uso di “armillae” al braccio sinistro, alti, lisci e piatti cerchi in oro, simbolo del valore militare.

patrizi sfoggiavano invece i “destrali”, bracciali più elaborati indossati rigorosamente al polso destro; molto raffinati erano considerati anche i “torques brachiali”, dalla forma di cordone attorcigliato.

Di quell’epoca è anche il bracciale  “alla schiava”, a forma stilizzata di rettile arrotolato su se stesso, indossato esclusivamente dalle donne al di s