Orecchino “Menotte” in argento 925

40,00

Orecchino mono in argento 925 con chiusura staffa a perno.

Provvederemo a spedire gli articoli entro 10 giorni dopo aver mandato la mail di conferma.

Descrizione

L’età del bronzo, dove tutto ha avuto inizio

Come abbiamo avuto modo di vedere per anelli e collane, l’amore per gli accessori come decorazione e abbellimento del corpo è un concetto di cui troviamo prove sin dall’antichità.

I primi ritrovamenti di orecchini infatti risalgono proprio all’età del Bronzo, la stessa che vede protagonista la comparsa di altri tipi di gioiello.

Solo nel periodo risalente all’antica Grecia l’orecchino diventa un oggetto di uso comune anche per i meno abbienti.

Poi divenne un ornamento di uso e costume anche per le popolazioni nomadi.

Storia degli orecchini: il Medioevo, altro che secoli bui!

Contrariamente a quanto si è soliti dire, il Medioevo ha visto l’oreficeria e più in generale l’arte subire un’intensa evoluzione.

In questo periodo la storia degli orecchini e il relativo uso subisco una rapida trasformazione: gemme incastonate, perle, oro iniziarono infatti ad essere visti come ornamento prevalentemente femminile.

I primi reperti storici di un certo rilievo risalgono al periodo dell’alto medioevo.

A questi secoli risalgono grandiose composizioni artistiche ricche di pietre preziose e oro massiccio.

Dal Rinascimento all’età moderna: la storia degli orecchini nel suo momento di massimo splendore

L’usanza maschile di indossare un orecchino però non cadde completamente in disuso. Questo gioiello veniva indossato per sottolineare il coraggio in battaglia e l’appartenenza alla nobiltà.

Gli stessi marinai erano soliti indossare questo gioiello perché convinti che forando il lobo dell’orecchio avrebbero potuto vedere meglio e quindi ottenere con più probabilità l’incarico di vedetta.

Alla fine del Settecento datiamo anche a diffusione del diamante, destinato a rimanere un must per sempre.

Gli orecchini nell’Era Contemporanea

La storia degli orecchini giunta fino a noi è ricca di curiosità e tradizioni.

La passione per questo gioiello non è solo una questione di stile, ma racchiude in sé simboli e significati speciali.

Pensiamo alle tribù dell’Africa centrale: le donne indossano orecchini molto vistosi simili a dilatatori quali simbolo di seduzione e femminilità.

Non funge solo da ornamento però: l’orecchino, secondo le credenze locali, protegge le giovani ragazze dal male.

Allo stesso modo gli orecchini in argento sono amatissimi nell’Islam, dove è credenza comune che questo materiale abbia un significato propiziatorio.

Gli orecchini oggi sono indossati in tutto il mondo: a cerchio, a goccia, pendenti.  Gli orecchini oggi vengono indossati da uomini e donne come ornamento per esaltare le particolarità del proprio corpo. Servono anche per dare luce al volto, destinati a rimanere ornamenti amati e desiderati da chiunque.